ATM in India: Cinesi e Giapponesi ora potranno utilizzarli con le loro Carte
Cashless Lifestyle

Atm-india-jap-chi-slide

Grazie all’accordo concluso da la NPCI (The National Payments and Settlement Corporation of India) con China Union Pay e Japan Credit Bureau, a breve in India sarà possibile ai turisti cinesi e giapponesi utilizzare le proprie Carte presso gli ATM e i POS locali.

L’idea nasce dall’esigenza di facilitare le transazioni tra i Paesi esteri e fa parte del pacchetto di nuove iniziative promosse da NPCI, che comprendono anche il lancio del Bharat Bill Payment System, che offre ai clienti la possibilità di accedere ai servizi di pagamento senza la necessità dell’uso del contante. Gli accordi tra tra NPCI e China Union Pay dovrebbero diventare operativi dalla prossima primavera, e precisamente dal marzo 2016.

La possibilità offerta ai Cinesi e ai Giapponesi di utilizzare senza alcun impedimento le proprie carte per le operazioni di pagamento in India rappresenta un’opportunità sia per i clienti – che possono viaggiare in un altro Paese senza il timore di non poter effettuare operazioni o di dover portare con sé molti contanti – sia per i Prestatori di Servizi di Pagamento, e in particolare per l’NPCI, che raggiunge uno dei suoi obiettivi principali: promuovere le transazioni senza contanti ma con l’uso delle Carte di Pagamento attraverso i supporti abilitati come ATM e POS.

Fonte: articles.economictimes.indiatimes.com

Hai qualcosa da dire in più su questo argomento? Condividilo con noi lasciando un tuo commento. Tutti i commenti saranno sottoposti a moderazione secondo quanto indicato nella nostra policy.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy