La url è stata copiata

Commissioni Interbancarie (Interchange-fee)

18 ottobre 2017

Le Commissioni Interbancarie sono quelle somme che vengono scambiate tra Emittente e Acquirer a fronte di ciascuna operazione di pagamento e di prelievo in Circolarità. In particolare, nei pagamenti è l’Acquirer che versa la somma all’Emittente; nei prelievi avviene il contrario. Tali Commissioni hanno lo scopo di consentire a tutti gli Aderenti ai Circuiti di contribuire alla sicurezza e all’efficienza delle operazioni.

Per stabilire quindi chi deve pagare la Commissione, si prende in considerazione chi tra Emittente e Acquirer effettua gli investimenti più rilevanti, tenuto conto del tipo di servizio. Dunque, in presenza di un prelievo è l’Acquirer a dover investire di più per garantire la sicurezza dell’ATM e di conseguenza è lui a ricevere la Commissione Interbancaria, pagata dall’Emittente della Carta usata per prelevare. In presenza di un pagamento è invece l’Emittente a dover investire maggiormente per la sicurezza della Carta, e dunque è l’Acquirer a pagare la Commissione Interbancaria. La misura massima delle Commissioni Interbancarie applicate e scambiate tra l’Emittente e l’Acquirer è stabilita periodicamente dai Circuiti.





Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy