Dal mondo: ATM Future Trends
Cashless Lifestyle

ATM-Future-Trend

Il panorama della distribuzione di contanti è stato considerevolmente modificato dall’avvento delle tecnologie di pagamento elettronico che si stanno sempre più imponendo sui mercati internazionali e che influiscono sull’evoluzione e sull’assetto degli stessi ATM.

AT Marketplace, network internazionale di informazione sul settore, si occupa di effettuare ogni tre anni l’ATM Future Trends, un’indagine di mercato che cerca di anticipare le future tendenze dei consumatori. Lo studio del 2015, realizzato in collaborazione con Auriga (società italiana che si occupa di software per le Banche multicanale), è stato svolto su campioni provenienti da mercati molto diversi fra loro, ovvero gli Stati Uniti e l’India.

L’inchiesta rivela che per una consistente percentuale il settore degli ATM sarà ridefinito nei prossimi cinque anni dalle nuove tecnologie mobili, a patto che queste ultime siano adeguatamente tutelate contro il rischio di frodi (motivo principale per cui l’uso di contanti rimarrà comunque una costante nel consumo).

Proprio in direzione di una crescente attenzione alle nuove tecnologie andrebbero, secondo i risultati dello studio, i desideri del mercato del consumo; le statistiche mostrano come i clienti bancari ricerchino sempre più diffusamente servizi di tipo virtuale, quali la possibilità di invio della ricevuta delle operazioni presso l’ATM via mail o l’operatività su conti e Carte in tempo reale nelle aree self service. D’altro canto, cresce al contempo anche la disponibilità dell’utenza a ricevere assistenza video presso lo sportello anziché all’interno della Banca.
 

Fonte: http://www.pagamentidigitali.it/

Hai qualcosa da dire in più su questo argomento? Condividilo con noi lasciando un tuo commento. Tutti i commenti saranno sottoposti a moderazione secondo quanto indicato nella nostra policy.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy