Dal mondo: In India si incentiva la diffusione delle Carte di Debito
Cashless Lifestyle

India

Il governo indiano ha recentemente espresso l’intenzione di promuovere ed incoraggiare i pagamenti elettronici tramite una maggiore diffusione dei dispositivi per pagamenti con Carte di Debito, al fine di ridurre i pagamenti cartacei e monetari.

Le Banche, dal canto loro, hanno intenzione di installare un numero di dispositivi per la lettura di Carte elettroniche pari al numero di Carte di Debito erogate.

Un ulteriore incentivo del governo potrebbe essere quello di offrire degli sgravi fiscali qualora i pagamenti delle tasse statali e locali dovessero venir effettuati in moneta elettronica, riprendendo il modus operandi attuato in Corea.

In Corea, infatti, grazie a questo piano governativo, vi è stato un aumento delle tracciabilità delle transazioni pari al 60%, il che ha comportato una riduzione dell’evasione, della corruzione e un aumento del PIL nazionale.

In India, le Banche hanno erogato circa 466 milioni di Carte di Debito, ma esistono solo 1.220.000 dispositivi elettronici che consentono i pagamenti con Carta e la maggior parte di essi non sono abilitati al circuito RuPay.

La maggior parte di queste Carte sono intestate a persone che vivono nelle zone rurali, ma molti degli sportelli sono presenti unicamente nelle città ed è per questo motivo che il governo indiano sta invitando le Banche a rendere disponibili anche nelle zone rurali POS e Terminali ATM.

Le Carte RuPay infatti fanno parte di una manovra finanziaria (Pradhan Mantri Jan Dhan Yojana) portata avanti dal Primo Ministro Narendra Mosi, promossa al fine di porre fine all’intoccabilità finanziaria della popolazione indiana e che mira ad assicurare un conto in banca alla maggior parte delle famiglie indiane, nonché, a seconda del premio, un’assicurazione vera e propria sui rischi accidentali.

L’unico modo per aumentare l’utilizzo delle Carte di Debito è aumentare la presenza di POS e Terminali ATM, al fine di permettere alle persone di depositare, prelevare o inviare denaro.

Fonte: http://timesofindia.indiatimes.com/

Hai qualcosa da dire in più su questo argomento? Condividilo con noi lasciando un tuo commento. Tutti i commenti saranno sottoposti a moderazione secondo quanto indicato nella nostra policy.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy