Giorgio Pasotti: la Carta aiuta la comunità e la trasparenza
Da BANCOMAT®

Schermata-2015-09-28-a-16.11.08

Il Progetto “CashlessCity – Bergamo” – di cui il Consorzio BANCOMAT® è promotore – continua positivamente il suo cammino. Sono stati raggiunti quattro traguardi importanti per la città, di cui l’ultimo nel mese di agosto: grazie alle oltre 555mila transazioni effettuate con Carte di pagamento è stata regalata a Bergamo un’area nursery e allattamento per le mamme che frequentano il parco comunale.

Tutti i cittadini sono coinvolti, e le testimonianze sull’importanza di pagare Cashless ci aiutano a capire quanto è semplice e utile questa forma di pagamento; come nel video che vi presentiamo oggi, in cui parliamo con l’attore Giorgio Pasotti. Anche lui, bergamasco entusiasta dell’iniziativa, afferma di essere un grande sostenitore dei pagamenti con Carta in tutte le occasioni della vita quotidiana, ad esempio anche quando si esce in gruppo per mangiare fuori.

Nella sua intervista Pasotti si rivolge soprattutto a quegli italiani che non concepiscono ancora di poter pagare con la Carta in ogni occorrenza. L’attore afferma che negli Stati Uniti e in Inghilterra è prassi comune, anche quando si fa parte di una ampia comitiva, usare ognuno la propria Carta per pagare la sua parte alla cassa, ottenendo tante ricevute quante sono le Carte utilizzate. In Italia, al contrario, tutto ciò è ancora visto come un’ipotesi impercorribile. Giorgio ritiene che abbandonare il contante ed affidarsi ad uno strumento semplice e sicuro come la carta di pagamento sia una prassi molto positiva poiché incentiva la trasparenza ed aumenta il senso di comunità.

Guarda subito il video dell’intervista a Giorgio Pasotti! Clicca qui

Per ulteriori informazioni sul progetto CashlessCity visita queste pagine:
http://www.cashlesscity.it/
https://www.youtube.com/channel/UCvhrl_6Qqv6FGehIKFXbMwg/
https://twitter.com/CashlessCity?lang=it
https://www.facebook.com/cashlesscity

Hai qualcosa da dire in più su questo argomento? Condividilo con noi lasciando un tuo commento. Tutti i commenti saranno sottoposti a moderazione secondo quanto indicato nella nostra policy.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy