Il numero di ATM nel mondo raggiungerà quota 4 milioni in 5 anni
Cashless Lifestyle

ATM mondo

Solamente cinque anni dopo aver raggiunto la soglia dei due milioni, il numero di ATM a livello mondiale è cresciuto del 7% nel 2014, raggiungendo i tre milioni di unità installate.

Secondo quanto stimato da un recente report pubblicato da una società di ricerca e consulenza del Regno Unito, si raggiungeranno i quattro milioni entro il 2020.

La stessa società britannica dichiara che, favorita da un’economia galoppante, la Cina ha triplicato il numero dei suoi sportelli automatici, spodestando così, nel 2013, gli Stati Uniti.

L’aumento del reddito disponibile da parte della popolazione cinese e l’enorme numero di persone che ha avuto accesso al sistema bancario hanno portato ad un esponenziale aumento di installazioni di ATM nel Paese .

Anche l’India sta crescendo rapidamente. Il rapporto rivela che nel 2014 è diventato il quarto mercato al mondo per numero di ATM, seguendo Cina, Stati Uniti e Giappone.

Il Medio Oriente e l’Africa cresceranno altresì tanto rapidamente quasi quanto gli Stati della regione Asia-Pacifico. In particolare, tra le nazioni al di fuori della suddetta area, l’Iran e la Nigeria dovrebbero essere i Paesi che installeranno il maggior numero di sportelli ATM e dove aumenterà il numero di possessori di carte. Questo scenario darà un impulso positivo alle banche per espandersi nelle zone rurali in entrambi i mercati.

L’Europa assisterà ad una crescita più attenuata rispetto ai Paesi dalle economie emergenti, tuttavia il rapporto prevede che il numero complessivo di sportelli automatici aumenterà in tutte le sei regioni del mondo entro il 2020. In questo contesto l’area Asia-Pacifico e l’area del Medio Oriente saranno i principali motori della crescita, mentre le altre regioni saranno testimoni di un più modesto trend positivo.

Hai qualcosa da dire in più su questo argomento? Condividilo con noi lasciando un tuo commento. Tutti i commenti saranno sottoposti a moderazione secondo quanto indicato nella nostra policy.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy